Sindacale

PROMEMORIA SCADENZA RICHIESTA RIMBORSO SU TAMPONI, TEST RAPIDI E SIEROLOGICI DA SANI.IN.VENETO

22 Marzo 2021

Le Parti Costituenti il Fondo, sempre in ottica di sostegno agli iscritti, hanno deciso – con accordo del 23 settembre 2020 – di prevedere un rimborso ulteriore da parte di SANI.IN.VENETO dei costi direttamente sostenuti dai datori di lavoro per il Covid comprendendo anche i saggi diagnostici COVID oltre a quanto già previsto a maggio 2020 per materiale sanitario di prevenzione.  

Di conseguenza, oltre al rimborso di mascherine, guanti e altri tipi di protezioni, a tutela della salute dei propri iscritti e dei titolari delle aziende aderenti, il Consiglio di Amministrazione ha previsto la possibilità ora di rimborsare alle aziende aderenti le spese sostenute in merito alla effettuazione di: 

  •  Tampone molecolare naso-faringeo; 
  •  Tampone rapido antigenico; 
  •  Test sierologico IGC-IGM. 

Il contributo previsto è di: 

  • Euro 50,00 per ogni tampone molecolare effettuato ai dipendenti, titolari, soci e collaboratori;  
  • Euro 35,00 per ogni tampone rapido antigenico effettuato ai dipendenti, titolari, soci e collaboratori; 
  • Euro 35,00 per ogni test sierologico IGC-IGM effettuato ai dipendenti, titolari, soci e collaboratori. 

Il rimborso, esclusivamente da parte dei titolari delle aziende aderenti a SANI IN VENETO o SANI IN AZIENDA, dovrà essere presentato solo tramite gli sportelli accreditati e riguarderà fatture per spese sostenute dal 1 settembre 2020 al 31 marzo 2021.

Presentazione domandaLa richiesta può essere presentata fino al 31/03/2021, al netto di successivi incrementi risorse deliberate dal Fondo. 

Per presentare la domanda inviare la seguente documentazione:

  1. MODULO DI RICHIESTA compilato – pdf editabile (più scansione del modulo, firmato dal titolare) – per scaricare il modulo clicca qui
  2. Documento di riconoscimento titolare (in pdf);
  3. Fattura chiara e dettagliata intestata all’azienda dal fornitore (in pdf).

Verrà chiesto di attestare che la spesa risulta effettivamente sostenuta dall’azienda (no esistenza di note di accredito a storno e pagata per il totale) e che non sia già stata interamente rimborsata da altri contributi di altri enti.

Sani.In.Veneto erogherà la prestazione sino a copertura delle risorse stanziate. 

Per l’invio delle domande contattare lo sportello Sani.in.Veneto di Confartigianato:
Cibin Silvia – 0421 335365 silvia.cibin@artigianisandona.it