Sindacale

Novità in tema di sicurezza: La patente a crediti nei cantieri

5 Marzo 2024

In vigore dal primo ottobre 2024 e al completamento del portale nazionale del sommerso

All’interno del D.L. 2 marzo 2024 n.19, contenente disposizioni urgenti per l’attuazione del PNRR, si è scelto di inserire nuove ed ulteriori disposizioni urgenti in materia di lavoro, a seguito dei tragici eventi del noto cantiere di Firenze.

Fra queste disposizioni, all’art. 29 comma 19, si introduce un nuovo sistema di qualificazione delle imprese e dei lavoratori autonomi, obbligatorio per chi intenda operare nell’ambito di cantieri temporanei o mobili: LA PATENTE A CREDITI.

La patente dovrebbe essere rilasciata, in formato digitale, dalla competente sede territoriale dell’ispettorato del lavoro – DPL alle aziende che sono in regola con gli obblighi previsti dal Testo Unico in Materia di Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro e nei cantieri – D.lgs 81/2008.

Essa verrà dotata di un punteggio iniziale di 30 crediti e consentirà l’accesso ai cantieri esclusivamente con una dotazione pari o superiore a 15 crediti.

I crediti verranno decurtati dalla patente qualora siano accertate violazioni  in materia di salute e sicurezza e  lavoro irregolare.  

A seguito di un singolo accertamento potranno essere decurtati al massimo 20 crediti. Segnaliamo che per le violazioni che potrebbero portare un impresa ad avere meno di 15 crediti a seguito di un singolo accertamento è già prevista la sospensione dell’attività e dunque l’impossibilità di accedere ai cantieri.

I crediti persi potranno essere recuperati inviando alla competente sede territoriale dell’ispettorato del lavoro l’attestato di frequenza di un corso di formazione obbligatorio (5 crediti x attestato, max 15 crediti x corso).

Qualora un impresa si trovi nella condizione di avere meno di 15 crediti potrà comunque continuare ad operare fino al completamento dei cantieri in essere prima dell’ultima decurtazione.

Le sanzioni per il lavoro senza patente o senza i punti necessari vanno dai 6.000 € ai 12.000 € e comportano l’esclusione dagli appalti pubblici per 6 mesi.

Le imprese in possesso dell’attestato SOA non sono tenute al possesso della patente.

Chiariamo che la presente comunicazione riguarda un Decreto Legge che potrebbe essere modificato in sede di conversione, come chiesto da tutte le Associazioni  Datoriali di Categoria, in primis la Confartigianato, in quanto ritengono la Patente a Crediti un ulteriore aggravio burocratico, e che poco servirà a far diminuire gli infortuni nei cantieri. 

Abbiamo tuttavia ritenuto necessario informarvi subito in merito, vista l’importanza della tematica.

Inoltre la DPL per rilasciare in futuro la Patente chiederà tutti gli attestati di formazione della sicurezza, quindi consigliamo caldamente di verificare la vostra situazione, onde evitare di non ottenerla perchè non avete fatto i corsi obbligatori per legge.