Bandi e Contributi

NOTIZIE DI INTERESSE PER CHI UTILIZZA CAMION – INVESTIMENTI 2021/22, CONFARTIGIANATO TRASPORTI

21 Dicembre 2021

BENE I DECRETI MIMS CON 100 MILIONI DI EURO PER INCENTIVI AL RINNOVO DEI MEZZI PESANTI

Confartigianato Trasporti comunica che finalmente sono stati firmati dal Ministro dei Trasporti i decreti per finanziare il rinnovo del parco veicolare merci e l’acquisto di veicoli ecologici.

I due Decreti prevedono complessivamente 100 milioni di euro per agevolare l’acquisto di mezzi più tecnologici e green.

Il decreto per gli “Investimenti ad alta sostenibilità” mette a disposizione delle imprese di autotrasporto 50 milioni di euro per gli anni dal 2021 al 2026 esclusivamente per l’acquisto di veicoli ad alimentazione alternativa, ecologici di ultima generazione, in particolare ibridi (diesel/elettrico), elettrici e a carburanti di ultima generazione (CNG, LNG).

Gli incentivi dipendono dalla tipologia e dalla massa complessiva del veicolo e vanno da un minimo di 4.000 euro per quelli ibridi di massa complessiva da 3,5 a 7 tonnellate fino a 24.000 euro per quelli elettrici oltre le 16 tonnellate. A questi importi si aggiunge un contributo di 1.000 euro in caso di contestuale rottamazione di un veicolo diesel.

L’altro decreto per gli “Investimenti finalizzati al rinnovo e all’adeguamento tecnologico del parco veicoli” mette a disposizione ulteriori 50 milioni di euro per il biennio 2021-2022 per incentivare la sostituzione dei mezzi da parte delle imprese di autotrasporto, rottamando quelli più inquinanti e meno sicuri.

Questo decreto riserva una quota di 35 milioni di euro per l’acquisto di mezzi diesel Euro 6 solo a fronte di una contestuale rottamazione di automezzi commerciali vecchi e inquinanti. Gli incentivi vanno da un minimo di 7.000 a un massimo di 15.000 euro. Per l’acquisto di veicoli commerciali leggeri Euro 6-D Final ed Euro 6 il contributo è invece pari a 3.000 euro. Una quota di 5 milioni di euro è riservata all’acquisto di automezzi a trazione alternativa (ibridi, elettrici, CNG e LNG) con incentivi che, anche in questo caso, vanno da un minimo di 4.000 a un massimo di 24.000 euro, a cui si aggiungono 1.000 euro in caso di rottamazione contestuale di un mezzo obsoleto. Ulteriori 10 milioni di euro sono stati stanziati per l’acquisto di rimorchi e semirimorchi adibiti al trasporto combinato ferroviario e marittimo e dotati di dispositivi innovativi volti a conseguire maggiore sicurezza e risparmio energetico.

Per la fruizione degli incentivi bisognerà attendere la pubblicazione dei decreti in Gazzetta Ufficiale e successivamente il MIMS emanerà i decreti direttoriali attuative con le modalità e le tempistiche per poter effettuare le domande.

RESOCONTO TAVOLO DI CONFRONTO TRA LA VICEMINISTRA TERESA BELLANOVA E LE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA

Confartigianato Trasporti informa che il 17 Novembre u.s. si è tenuto l’incontro del Tavolo Autotrasporto tra la Viceministra MIMS e le Associazioni di settore, che ha segnato la ripresa del confronto per fare il punto della situazione sulle principali problematiche di interesse per la categoria.

La Confartigianato Trasporti ha rappresentato la critica situazione del comparto mettendo in luce le principali difficoltà degli operatori alle prese con un aumento vertiginoso dei costi che, soprattutto le micro piccole e medie imprese, non riescono a ribaltare sui propri committenti. Nello specifico è stato messo in evidenza ciò che sta producendo l’impennata del costo dei carburanti (gasolio e LNG) e l’impossibilità di reperire sul mercato l’additivo ADBLUE il cui prezzo si è triplicato. E’ stato chiesto quindi un meccanismo automatico di adeguamento con la ripubblicazione dei costi di esercizio. Inoltre si è colta l’occasione per richiedere un aggiornamento in merito alle questioni aperte e l’avvio di misure urgenti per far fronte ad alcune criticità specifiche.

Dall’incontro con i referenti Governativi è emerso quanto segue:

  • Risorse strutturali: è stato assicurato per il prossimo triennio (2022/2024) il mantenimento dei fondi strutturali del settore (240 mln), con la medesima ripartizione nelle voci previste degli anni precedenti (investimenti, pedaggi, spese non documentate, formazione). Il nuovo decreto di riparto è alla firma del Ministro, per cui l’emanazione avverrà a breve.
  • Fondo Investimenti Rinnovo Veicoli: sono stati firmati dal Ministro dei Trasporti i due decreti per complessivi 100 milioni di euro che prevedono incentivi per il biennio 2021/2022 per il rinnovo del parco veicolare nell’ottica della sostenibilità ambientale. 
  • Caro carburanti e ripubblicazione dei costi di esercizio. La Viceministra ha recepito le sollecitazioni di Unatras e nel sottolineare che le tensioni sui mercati internazionali si stanno riflettendo su tutti i settori, ha fornito rassicurazioni sulla ripubblicazione aggiornata dei costi di esercizio che tenga conto degli aumenti insostenibili per le imprese di autotrasporto, confermando che gli uffici ministeriali competenti provvederanno quanto prima.
  • Tavolo delle regole. E’ stata recepita la richiesta di aprire un tavolo per discutere degli adeguamenti della normativa del settore, inclusi quelli resi necessari dalla imminente entrata in vigore – dal 22 febbraio 2022 – del Regolamento U.E 1055/2020 sull’accesso alla professione e sull’accesso al mercato.
  • Carenza Autisti. E’ stato annunciato l’avvio di un tavolo specifico, anche con la presenza del Ministero dell’Istruzione, per affrontare la materia della carenza di autisti, e per dare attuazione agli incentivi per la patente previsti dal decreto “Infrastrutture”. Il tavolo lavorerà per analizzare e studiare misure e percorsi che vadano nella direzione di avvicinare i giovani, anche quelli delle scuole superiori, alla professione di autista.
  • Incentivi Intermodalità. C’è la conferma da parte del Governo di Marebonus e Ferrobonus con l’obiettivo di rendere strutturali i due strumenti, su cui è in corso la definizione dei decreti di prossima attuazione per cui Unatras ha ribadito la necessità di prevedere il meccanismo del voucher che consente di far arrivare l’incentivo direttamente all’impresa di autotrasporto, senza l’intermediazione di altri soggetti.

Per ulteriori informazioni contattare:
Roberto Mazzardis – 0421 335430 roberto.mazzardis@artigianisandona.it