Off Line

Decreto trasparenza

21 Settembre 2022

E’ in vigore dallo scorso 13 Agosto il Decreto che permette al lavoratore di conoscere le condizioni derivanti dal proprio rapporto di lavoro in modo chiaro, semplice e trasparente.
Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 29 luglio 2022, il D.lgs. n. 104 del 27 giugno 2022, di recepimento della Direttiva (UE) 2019/1152, in variazione di quanto contenuto nel D.lgs. n. 152/1997, modifica sostanzialmente i vigenti obblighi informativi del datore di lavoro inerenti ai rapporti di lavoro.

LE INFORMAZIONI SUL RAPPORTO DI LAVORO DA INSERIRE NELLE LETTERE DI ASSUNZIONI
D.LGS. n.104/2022 CHE INTRODUCE UN NUOVO ART.1 DEL D.GLS.152 DEL 1997

Entro 7 giorni dall’assunzione Entro 30 giorni dall’assunzione
Identità delle parti ivi compresa quella dei co-datori nei
contratti di rete
punto A art.1 d.lgs.152/1997
Nel caso di lavoratori dipendenti da agenzia di
somministrazione di lavoro, identità delle imprese
utilizzatrici, quando e non appena è nota;
punto G art.1 d.lgs.152/1997
Il luogo di lavoro. In mancanza di un luogo di lavoro fisso o
predominante, il datore di lavoro comunica che il lavoratore
è occupato in luoghi diversi, o è libero di determinare il
proprio luogo di lavoro
punto B art.1 d.lgs.152/1997
Il diritto a ricevere la formazione erogata dal datore di
lavoro, se prevista.
punto I art.1 d.lgs.152/1997
la sede o il domicilio del datore di lavoro
punto C art.1 d.lgs.152/1997
La durata del congedo per ferie, nonché degli
altri congedi retribuiti cui ha diritto il lavoratore o, seciò non può essere indicato all’atto dell’ informazione,le modalità di determinazione e di fruizione degli stessi
punto L art.1 d.lgs.152/1997
Inquadramento, il livello e la qualifica attribuiti al lavoratore
o, in alternativa, le caratteristiche o la descrizione
sommaria del lavoro
punto D art.1 d.lgs.152/1997
La procedura, la forma e i termini del preavviso
in caso di recesso del datore di lavoro o del lavoratore
punto M art.1 d.lgs.152/1997
La data di inizio del rapporto di lavoro;
punto E art.1 d.lgs.152/1997
Il contratto collettivo, anche aziendale, applicato alrapporto di lavoro, con l’indicazione delle parti
che lo hanno sottoscritto;
punto Q art.1 d.lgs.152/1997
La tipologia di rapporto di lavoro, precisando
in caso di rapporti a termine la durata prevista dello stesso
punto F art.1 d.lgs.152/1997
Gli enti e gli istituti che ricevono i contributi previdenziali e assicurativi dovuti dal datore di lavoro e qualunque forma di protezione in materia di sicurezza sociale fornita dal datore di lavoro stesso;
punto R art.1 d.lgs.152/1997
La durata del periodo di prova, se previsto
punto H art.1 d.lgs.152/1997
La programmazione dell’orario normale di lavoro e leeventuali condizioni relative al lavoro straordinario e alla suaretribuzione, nonché le eventuali condizioni per icambiamenti di turno, se il contratto di lavoro prevede unorganizzazione dell’orario di lavoro in tutto o in gran parte
prevedibile;
punto O art.1 d.lgs.152/1997
Se il rapporto di lavoro, caratterizzato da modalità
organizzative in gran parte o interamente imprevedibili, non
prevede un orario normale di lavoro programmato, il datore
di lavoro informa il lavoratore circa:
1) la variabilità della programmazione del lavoro,
l’ammontare minimo delle ore retribuite garantite e la
retribuzione per il lavoro prestato in aggiunta alle ore
Garantite (2) le ore e i giorni di riferimento in cui il lavoratore
è tenuto a svolgere le prestazioni lavorative; (3) il periodo
minimo di preavviso a cui il lavoratore ha diritto prima
dell’inizio della prestazione lavorativa e, ove ciò sia
consentito dalla tipologia contrattuale in uso e sia stato
pattuito, il termine entro cui il datore di lavoro può annullare
l’incarico; punto P art.1 d.lgs.152/1997

Punto S qualora le modalità di esecuzione della prestazione siano organizzate mediante l’utilizzo di sistemi decisionali
o di monitoraggio automatizzati il lavoratore và informato prima dell’attività lavorativa

notizia di approfondimento del Notiziario Associativo del mese di Ottobre 2022 visibile con scansione del codice QR presente nel formato cartaceo