Bandi e Contributi

CONTRIBUTO 30% A FONDO PERDUTO PER DIGITALIZZAZIONE, INNOVAZIONE TECNOLOGICA 4.0, SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE ED ECONOMIA CIRCOLARE

17 Novembre 2021

La Regione Veneto ha stanziato 33 milioni e mezzo per le PMI in virtù della nuova priorità regionale di rilancio e sviluppo economico, affinchè le PMI venete tornino a crescere ed acquisire vantaggio competitivo.

BENEFICIARI: PMI dei settori manifatturiero e dei servizi alle imprese che esercitino un’attività economica classificata con codice ISTAT ATECO 2007 primario e/o secondario nei settori indicati (vedi elenco).

INTERVENTI AMMISSIBILI: Rientrano nelle agevolazioni i progetti volti a:

  • Favorire l’innovazione e la trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi
  • Ammodernare macchinari e impianti
  • Accompagnare processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale
  • promuovere la digitalizzazione
  • promuovere la riconversione dell’attività produttiva verso un modello di economia circolare sostenibile
  • Accelerare la trasformazione in chiave 4.0 delle imprese
  • Sostenere gli investimenti in: beni strumentali tecnologici, macchinari, impianti, informatizzazione, ecc.

SPESE AMMESSIBILI:

A) macchinari, impianti produttivi, attrezzature tecnologiche e strumenti tecnologici innovativi in grado di aumentare il tempo di vita dei prodotti e di efficientare il ciclo produttivo, comprese anche le relative spese di trasporto e installazione presso l’unità operativa in cui si realizza il progetto (compresi gli interventi di impiantistica).

Sono inoltre compresi tutti gli interventi funzionali a processi di “Transizione 4.0” (appendice 1) e gli interventi di efficientamento energetico (appendice 2). 

Rientrano, purché di categoria ambientale Euro 6 e immatricolati per uso proprio, anche gli autoveicoli per uso speciale e i mezzi d’opera di cui all’art. 54, comma 1, lett. g) e n) del D.lgs. 30 aprile 1992, n. 285 e s.m.i. “Codice della Strada”.

B) programmi informatici e tecnologie per l’ingegnerizzazione di software/hardware e  prodotti, quali brevetti e know-how concernenti nuove tecnologie di prodotti, processi produttivi  e servizi forniti, funzionali alla realizzazione del progetto proposto. Il complesso di tali spese è ammesso nel limite massimo del 50% delle spese di cui alla lettera a).

C) spese per il rilascio, da parte di organismi accreditati da Accredia o da corrispondenti soggetti esteri per la specifica norma da certificare, delle certificazioni UNI EN ISO 14001:2015, UNI CEI EN ISO 50001:2018, “ReMade in Italy”, “Plastica Seconda Vita”, “FSC Catena di Custodia”, “Greenguard” e della registrazione EMAS (spesa massima di 5000 euro per ciascuna certificazione).

Le spese devono essere sostenute e pagate interamente dal beneficiario tra il 1° novembre 2021 e il 14 febbraio 2024.

INTENSITA’ DEL SOSTEGNO:

L’agevolazione è nella forma di contributo a fondo perduto pari al 30% della spesa rendicontata ammissibile per la realizzazione del progetto ed è concessa:

  • nel limite massimo di euro 150.000,00 corrispondenti a una spesa rendicontata e ammessa a contributo pari o superiore a euro 500.000,00;
  • nel limite minimo di euro 24.000,00 corrispondenti a una spesa rendicontata e ammessa a contributo pari a euro 80.000,00.

Spesa minima presentabile euro 80.000,00. 

L’erogazione del sostegno al beneficiario potrà avvenire mediante anticipo e saldo, ovvero direttamente a saldo, fermo restando la possibilità di richiedere un anticipo pari al 40% del contributo concesso.

PRESENTAZIONE DOMANDA: 

La domanda di agevolazione dovrà essere presentata tramite procedura informatica dal 25 novembre 2021 e fino alle ore 12.00 del 9 febbraio 2022.

Le agevolazioni saranno concesse sulla base di procedura valutativa con procedimento a graduatoria, secondo i criteri di priorità elencati nel bando.  

L’ASSOCIAZIONE È A DISPOSIZIONE PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI CONTRIBUTO E DEL RELATIVO PROGETTO DI INVESTIMENTO. 

Per visionare le appendici 1 e 2 al bando clicca qui


Per informazioni e/o assistenza contattare:
– Claudia Poles – 0421 335501 claudia.poles@artigianisandona.it