Sindacale

BONUS IN EDILIZIA: CONTINUA LA BATTAGLIA IN PARLAMENTO PER SBLOCCARE LA CESSIONE DEI CREDITI

22 Giugno 2022

Il Parlamento raccoglie l’allarme e le preoccupazioni espressi da Confartigianato su superbonus e bonus edilizia e sulla situazione di migliaia di imprese che rischiano di fallire a causa del blocco del sistema della cessione dei crediti. E’ stata approvata dalla Commissione Industria del Senato una risoluzione con la quale si chiede al Governo che “i crediti di imposta, incagliati nei cassetti fiscali delle imprese che hanno operato nell’ambito del Superbonus 110%siano sbloccati e la platea dei cessionari ampliata, prevedendo la possibilità per banche e società appartenenti a un gruppo bancario di cedere i crediti d’imposta ai propri correntisti corporate rientranti nella definizione europea di PMI, e valutando anche il coinvolgimento di Cassa Depositi e Prestiti e Poste S.p.A.”. 

La risoluzione, che recepisce le sollecitazioni di Confartigianato, impegna il Governo ad adottare, in tempi estremamente celeri, “ogni opportuna iniziativa, anche di carattere legislativo, volta a garantire le più ampie possibilità per le imprese del settore di operare nell’ambito degli interventi previsti dal Superbonus 110%”.

Confartigianato e ANAEPA sono da mesi impegnate affinché il superbonus 110% venga rimesso in condizioni di far lavorare la filiera edile. Le banche, non avendo la possibilità di cedere ulteriormente i crediti acquistati e avendo ormai esaurito la capienza per la compensazione annuale, rifiutano ogni ulteriore acquisto bloccando di fatto il mercato o comunque stanno adottando politiche molto selettive.

Per ulteriori informazioni: Roberto Mazzardis 

tel. 0421 335430 – email: roberto.mazzardis@artigianisandona.it