Bandi e Contributi

BANDI – Contributi fino a 30.000 euro a fronte di contratti di apprendistato tra le imprese stesse e giovani diplomati 

26 Gennaio 2023

Si informa che il Ministero delle Politiche Agricole, in aggiunta al “Fondo di parte capitale per il sostegno delle eccellenze della gastronomia e dell’agroalimentare italiano”, ha emanato il Decreto attuativo relativo al Fondo di parte corrente, anch’esso con l’obiettivo di risollevare il settore sostenendo economicamente le eccellenze della ristorazione, della pasticceria e della gelateria italiana attraverso la concessione e l’erogazione di contributi alle imprese, a fronte di contratti di apprendistato tra le imprese stesse e giovani diplomati nei servizi dell’enogastronomia e dell’ospitalità alberghiera.

L’agevolazione prevede la concessione di un contributo per ciascuna impresa non superiore al 70% del progetto di sviluppo, con un massimo di 30.000 euro.

Beneficiarie le imprese identificate dai seguenti codici ATECO:

  • 56.10.11 “Ristorazione con somministrazione”, iscritte nel registro delle imprese da almeno 10 anni o, alternativamente, che abbiano acquistato prodotti certificati DOP, IGP, SQNPI (Sistema di qualità nazionale di produzione integrata), SQNZ (Sistema di qualità nazionale zootecnica) e prodotti biologici per almeno il 25% del totale dei prodotti alimentari acquistati nei 12 mesi precedenti la data di pubblicazione del presente decreto (21 ottobre 2022);
  • 56.10.30 “Gelaterie e pasticcerie” e 10.71.20 “Produzione di pasticceria fresca”, iscritte nel registro delle imprese da almeno 10 anni o, alternativamente, che abbiano acquistato i suindicati prodotti, nel medesimo periodo di cui sopra, per almeno il 5% sul totale.

Ammissibili le spese relative alla REMUNERAZIONE LORDA relativa all’inserimento nell’impresa, con CONTRATTO DI APPRENDISTATO, di uno o più giovani diplomati nei servizi dell’enogastronomia e dell’ospitalità alberghiera

Requisiti dei diplomati: 

  1. aver conseguito un diploma di istruzione secondaria superiore presso un Istituto professionale di Stato per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera (IPSEOA) da non oltre 5 anni;
  2. non aver compiuto, alla data di sottoscrizione del contratto di apprendistato, i 30 anni di età. 

Le spese dovranno essere sostenute dopo la presentazione della richiesta di contributo.  

Con ulteriore provvedimento saranno definiti i termini e le modalità di presentazione delle domande di contributo, che saranno deliberate secondo l’ordine cronologico.

Per maggiori info e assistenza contatta

Claudia Poles: 0421 335501 claudia.poles@artigianisandona.it