Sindacale

AUTOTRASPORTO – NOVITA’ DI INTERESSE PER LA FEDERAZIONE AUTOTRASPORTO MERCI CONTO TERZI

29 Ottobre 2020

ALBO AUTOTRASPORTO: IN GAZZETTA UFFICIALE LA DELIBERA QUOTE D’ISCRIZIONE 2021

Confartigianato Trasporti comunica che la Gazzetta Ufficiale n°. 267 del 27.10.2020 ha pubblicato la delibera 21 ottobre 2020 del Comitato Centrale Albo degli Autotrasportatori che prevede il versamento per l’anno 2021 del contributo di iscrizione dovuto da tutte le imprese che effettuano servizi di autotrasporto di merci per conto di terzi, da pagare entro il 31.12.2020.

La quota da versare per l’anno 2021 è identica a quella degli anni precedenti ed è suddivisa in diverse voci :

– una quota fissa di iscrizione dovuta da tutte le imprese comunque iscritte all’Albo pari a € 30,00;

– una ulteriore quota dovuta da ogni impresa in relazione alla dimensione numerica del proprio parco veicolare, qualunque sia la massa dei veicoli con cui esercitano l’attività di autotrasporto;

– una ulteriore quota dovuta dall’Impresa per ogni veicolo di massa complessiva superiore a 6.000 chilogrammi di cui la stessa è titolare.

Ricordiamo a tal proposito che per veicolo si intende quanto previsto dal Codice della Strada e che, pertanto, anche il veicolo rimorchiato (rimorchio o semirimorchio che sia) vale per 1.

Il versamento della quota deve essere effettuato con le modalità che devono essere attivate nell’apposita sezione «Pagamento Quote» presente sul sito www.alboautotrasporto.it.

Nella sezione è possibile verificare l’importo, che, secondo i dati forniti dal CED della Motorizzazione Civile, sono dovuti dall’impresa per l’anno 2021, e fare la verifica delle eventuali annualità pregresse non corrisposte.

L’importo dovuto deve essere accreditato sul conto n. 34171009, intestato al Comitato centrale, con le seguenti procedure:

– tramite carta di credito Visa, Mastercard, carta prepagata PostePay o Poste Pay Impresa, conto corrente BancoPosta online, utilizzando attraverso l’apposita funzione informatica;

– tramite bollettino postale cartaceo precompilato, da generare dalla funzione informatica con l’importo dovuto e di seguito pagare presso un qualsiasi ufficio postale.

La prova dell’avvenuto pagamento della quota 2021 deve essere conservata dalle imprese, al fine di consentire i controlli esperibili da parte del Comitato centrale e/o delle competenti strutture periferiche.

Se evidenzia che in caso di mancato pagamento, l’iscrizione all’Albo dell’impresa sarà sospesa. Trascorsi due anni senza che il pagamento sia effettuato, si incorrere nella cancellazione sulla base del presupposto che l’attività sia, di fatto, cessata.

Delibera MIT 21 ottobre 2020

INVESTIMENTI RICAMBIO VEICOLI: PRONTO IL DECRETO ATTUATIVO PER ACCEDERE ALLE ULTERIORI RISORSE PREVISTE

Confartigianato Trasporti informa che è stato reso noto (ma non ancora pubblicato in Gazzetta) il decreto direttoriale n.187 del 21 ottobre 2020 del Ministero dei Trasporti con cui sono stabilite le modalità di presentazione delle domande per accedere agli incentivi per gli investimenti previsti dal Decreto interministeriale (MIT-MEF) n. 355 del 14 agosto 2020.

Si tratta di 25,8 milioni di euro per le imprese di trasporto merci che acquistano mezzi nuovi di fabbrica, di massa complessiva superiore alle 3,5 tonnellate ad alimentazione alternativa o Euro VI; acquisti che dovranno avvenire con contestuale rottamazione di un altro veicolo di classe ecologica fino ad Euro IV.

Nel decreto sono spiegate le modalità di presentazione delle domande, la fase di prenotazione e rendicontazione e la fase istruttoria.

Nell’attesa della pubblicazione del testo in Gazzetta Ufficiale che darà piena operatività alla misura, si sottolinea che saranno oggetto di contributo gli investimenti avviati dopo l’entrata in vigore della legge di conversione del Decreto Fiscale, il 25 dicembre 2019, e fino al 30 settembre 2020.

Potranno ottenere gli incentivi le imprese e loro consorzi iscritti all’Albo degli autotrasportatori e al REN.

Sarà possibile presentare le domande in due diversi periodi, per ognuno dei quali si potrà inviare un’unica istanza, tramite PEC: dalle ore 10 dell’11 novembre 2020 fino alle ore 8 del 30 novembre 2020; dalle ore 10 del 1° giugno 2021 alle ore 8 del 21 giugno 2021.

Non sarà possibile inoltrare la seconda istanza se l’impresa non avrà completato la rendicontazione della domanda relativa al primo periodo e nel caso di domanda non ammissibile.

La PEC dovrà essere inviata all’indirizzo ram.rinnovoparcoveicolare@legalmail.it.

Anche per il 2020, infatti, è stata affidata a RAM Spa la gestione operativa degli incentivi per la formazione professionale e per gli Investimenti nel settore dell’autotrasporto.

La domanda potrà essere scaricata all’indirizzo http://www.ramspa.it/contributi-gli-investimenti-vii-edizione a partire dal 5 novembre 2020. Le istanze verranno accolte sulla base dell’ordine cronologico di presentazione.

CORONAVIRUS: LE ASSOCIAZIONI DELL’AUTOTRASPORTO SCRIVONO AL GOVERNO E CHIEDONO DI MODIFICARE IL DPCM IN VIGORE PER TENERE APERTI I SERVIZI DI RISTORO

Confartigianato Trasporti informa che, nella mattinata di oggi mercoledì 28 ottobre 2020, tutte le Associazioni dell’Autotrasporto hanno inviato una lettera al Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, alla Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli e alla Ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese, per chiedere che le deroghe, alla chiusura anticipata alle 18, ivi previste per gli “esercizi di somministrazione di alimenti e bevande siti nelle aree di servizio e rifornimento carburante situate lungo le autostrade” possa aggiungersi analoga deroga per “gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande siti nelle aree di sosta attrezzate per veicoli industriali, nonché nelle aree interportuali e di scambio intermodale, oltre che nelle aree di servizio e rifornimento carburante situate lungo le strade di grande comunicazione e sulle strade statali dei territori non raggiunti dalla rete autostradale.

Allegato circolare UNATRAS. 

FORMAZIONE, RINNOVO CQC: POSSIBILE IL RECUPERO DELLE ORE DI ASSENZE GIUSTIFICATE PER COVID19

Confartigianato Trasporti informa che in aggiunta alla possibilità di usufruire di aule esterne più grandi per l’attività formativa di rilascio o rinnovo CQC, ora si può contare su un altro ammorbidimento delle regole, dovute all’emergenza sanitaria in corso e nel particolare “le ore di assenza dovute alla malattia (o quarantena o isolamento fiduciario) da Covid-19 potranno essere interamente recuperate entro 6 mesi, decorrenti dal giorno della prima assenza”.

Si tratta di una scelta ragionevole fatta dalla pubblica amministrazione che con circolare prot. 28630 del 14 ottobre 2020 (che si allega) per venire incontro sia agli autisti che alle strutture di formazione, premia i comportamenti virtuosi di chi comunica la positività, pur in assenza di sintomi, e il lavoro di tutti gli altri, che continua a essere svolto pur con tutte le limitazioni sociali e pratiche che i protocolli di sicurezza impongono.

Dunque, chi sta frequentando un corso di qualificazione iniziale o periodica della CQC, nel momento in cui riscontrasse positività al tampone o manifestasse i sintomi della malattia, deve comunicarlo al responsabile del corso attraverso un apposito modulo, in allegato alla circolare prot. 28630, e poi rimanere in isolamento per tutto il periodo prescritto dal medico.

I giorni che perderà a causa di questa procedura, potranno però essere recuperati senza problemi in un secondo momento, entro 6 mesi. Il monte di ore già frequentate non può in nessun modo essere azzerato.

CORONAVIRUS: IN FRANCIA IMPOSTO IL COPRIFUOCO SUL TERRITORIO NAZIONALE – MODULO PER IL TRASPORTO MERCI

Confartigianato Trasporti comunica che a causa del peggioramento della situazione sanitaria, il governo francese ha imposto il coprifuoco sul territorio nazionale dalle ore 21:00 alle ore 6:00 del mattino.
Si precisa che le imprese di trasporto merci sarebbero comunque autorizzate a viaggiare all’interno del territorio francese, dietro presentazione di un modulo che può essere scaricato dal sito del governo https://www.interieur.gouv.fr/ .

UNATRAS: CHIESTO ALLA MINISTRA DE MICHELI INTERVENTO SULLA PROROGA DELLE REVISIONI E TRASPORTI ECCEZIONALI

Confartigianato Trasporti comunica che ieri, 21 ottobre 2020, UNATRAS (Unione Nazionale delle Associazioni dell’Autotrasporto Merci) ha inviato alla Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, On. Paola De Micheli, una lettera a firma del Presidente Amedeo Genedani con le pressanti segnalazioni degli operatori e chiede al Ministro, un urgente intervento sulla proroga delle revisioni e trasporti eccezionali.

Per informazioni contattare:

Roberto Mazzardis – 0421 335501 roberto.mazzardis@artigianisandona.it