Sindacale

AUTOTRASPORTO – NOVITA’ DI INTERESSE PER LA FEDERAZIONE AUTOTRASPORTO MERCI CONTO TERZI

7 Gennaio 2021

ACCISE GASOLIO: PRESENTAZIONE DOMANDE PER IL RIMBORSO DEL 4° TRIMESTRE 2020

Si informa che l’Agenzia delle Dogane ha pubblicato sul proprio sito web il software e le istruzioni per la presentazione delle domande di rimborso delle accise sul gasolio consumato nel 4° trimestre 2020 (1° ottobre – 31 dicembre 2020), domande che possono essere inviate all’Agenzia stessa dal 1° gennaio al 1° febbraio 2021.

L’importo rimborsato per il quarto trimestre 2020 corrisponde a 214,18 euro per mille litri, e possono presentare domanda di rimborso le imprese per i consumi dei veicoli aventi peso complessivo pari o superiore a 7,5 tonnellate equipaggiati con motore Euro 4 o superiori (sono quindi esclusi gli Euro 3 che sembrava dovessero avere una proroga, ma che purtroppo non è avvenuta).

Le imprese che hanno diritto al rimborso possono fruire dell’agevolazione usando il modello F24 con il codice tributo 6740.

Per la domanda sono considerati solo gli acquisti provati attraverso fattura.

Le dichiarazioni devono essere inviate all’Agenzia delle Dogane esclusivamente per via telematica, usando il software che si scarica nel sito della stessa Agenzia.

L’Agenzia delle Dogane ricorda che il credito maturato nel III° trimestre 2020 deve essere usato in compensazione entro il 31 dicembre 2021, mentre la presentazione dell’istanza di rimborso in denaro delle eccedenze non utilizzate in compensazione, dovrà essere presentata entro il 30 giugno 2022.

Ricordiamo infine il limite di consumo massimo previsto di un litro di gasolio per un chilometro percorso (non si può scendere sotto questo parametro).

BREXIT: FINE DEL PERIODO TRANSITORIO – ACCORDO SUL COMMERCIO E LA COOPERAZIONE TRA UE E REGNO UNITO

Confartigianato Trasporti comunica che con riferimento al trasporto di merci su strada fra l’Unione europea e il Regno Unito, il 31 dicembre 2020 è terminato il periodo transitorio previsto nell’Accordo di recesso del Regno Unito dall’UE.

Con decorrenza 1 gennaio 2021, in ogni caso, pur non essendo più il Regno Unito stato membro dell’UE, il trasporto di merci su strada fra l’Unione europea e il Regno unito e viceversa continua ad essere eseguibili da parte delle imprese di trasporto italiane titolari di licenza comunitaria, avendo a bordo la normale copia conforme.

Forniamo di seguito alcune informazioni tecniche messe a disposizione dalla competente Direzione Generale del Ministero dei Trasporti.

Con il nuovo Accordo sugli scambi commerciali e la cooperazione (applicabile al momento dal 1° gennaio 2021 fino al 28 febbraio 2021 per consentire il completamento dei rispettivi obblighi e adempimenti interni) si prevede un accesso illimitato per i trasporti da punto a punto per i trasportatori delle due parti in possesso ordinariamente delle rispettive licenze, che eseguono trasporti tra l’UE e il Regno Unito e viceversa, oltre a garantire il diritto di transito nei rispettivi territori delle parti.

L’Accordo consente anche di eseguire fino a 2 operazioni extra all’interno del territorio dell’altra parte. Pertanto i trasportatori dell’UE potranno eseguire nel Regno Unito fino a un massimo di 2 operazioni di cabotaggio entro 7 giorni dallo scarico in UK (mentre i trasportatori del Regno Unito potranno eseguire al massimo 1 operazione di cabotaggio in uno stato membro, fra le 2 operazioni massime aggiuntive consentite nel territorio dell’UE, dopo un trasporto a carico dal Regno unito a tale stato).

Va anche ricordato che i trasporti da e per il Regno Unito possono essere svolti anche con l’autorizzazione multilaterale CEMT, partecipando tale Paese al sistema del contingente di autorizzazioni in quanto membro della Conferenza.

Si coglie l’occasione per comunicare che è stata completata l’assegnazione e la spedizione delle licenze CEMT alle imprese che hanno avuto diritto al rinnovo.

Riguardo alle assegnazioni per graduatoria si provvederà secondo i tempi tecnici necessari, inclusa la pubblicazione della graduatoria.

E’ auspicabile comunque che tutti i soggetti preposti ad ogni attività che riguardi lo svolgimento dei trasporti su strada UE – UK, operino in questo momento particolare per facilitare il regolare svolgimento dei trasporti medesimi, onde limitare al minimo possibili disagi a imprese e operatori, tenuto anche conto delle note difficoltà aggiuntive connesse alla problematica COVID.

Si fa riserva di tornare sull’argomento non appena saranno disponibili ulteriori informazioni di dettaglio.

Per informazioni contattare:

Roberto Mazzardis – 0421 335430 roberto.mazzardis@artigianisandona.it