Sindacale

NOVITA’ DI INTERESSE PER LA FEDERAZIONE AUTOTRASPORTO MERCI CONTO TERZI

6 Novembre 2020

CORONAVIRUS: SOSPESI DIVIETI CIRCOLAZIONE MEZZI PESANTI NEI GIORNI 8, 15 E 22 NOVEMBRE. RIMANE PERMANENTE PER I TRASPORTI INTERNAZIONALI FINO A NUOVA COMUNICAZIONE

Confartigianato Trasporti informa che il Ministero dei Trasporti ha sospeso il calendario dei divieti per la circolazione dei mezzi pesanti.

Il Ministro Paola De Micheli ha firmato il Decreto n. 495 del 04/11/2020 con il quale sospende il calendario 2020 dei divieti di circolazione dei mezzi pesanti da 7,5 ton per le domeniche 8, 15 e 22 novembre per il trasporto nazionale.

Tale provvedimento prevede anche la continuazione permanente della sospensione dei divieti di circolazione per i veicoli impegnati in servizi di Trasporto Internazionale, che durerà fino a nuove disposizioni.

La proroga è resa necessaria dall’aggravarsi delle situazione legata all’emergenza Coronavirus e dalla necessità di superare un ulteriore elemento di criticità del sistema dei trasporti non più giustificato dall’attuale riduzione dei flussi di traffico.

Confartigianato Trasporti ha chiesto al Ministro dei Trasporti Paola De Micheli che venga permessa l’apertura di punti di ristoro anche lungo le strade statali e di grande percorrenza, come già richiesto nelle scorse settimane.

I camionisti devono poter, oltre che consumare un pasto caldo, accedere ai servizi igienici degli esercizi pubblici, compresi quelli situati al di fuori delle autostrade, per lavarsi le mani e per le proprie necessità fisiologiche.

CISTERNETTE GASOLIO: LE ASSOCIAZIONI DELL’AUTOTRASPORTO CHIEDONO UN INCONTRO ALLE DOGANE PER AFFRONTARE LE CRITICITÀ

Confartigianato Trasporti informa che, congiuntamente alle altre Associazioni rappresentative del comparto dell’autotrasporto e dei soggetti fornitori di carburanti, ha richiesto un incontro alla Direzione Generale delle Dogane al fine di affrontare le criticità che stanno emergendo nel confronto con gli Uffici delle dogane periferici e valutare proposte risolutive che non accrescano l’attuale situazione di difficoltà in cui versano le Aziende.

lettera unitaria )

FORMAZIONE CQC: IL MINISTERO DEI TRASPORTI DISPONE LA POSSIBILITÀ DI FORMAZIONE E-LEARNING PER I CORSI DI RINNOVO

Confartigianato Trasporti comunica che il Ministero dei Trasporti ha disposto che a decorrere dal 02 Novembre 2020 e anche per i corsi già avviati: “per tutta la durata dell’emergenza sanitaria da COVID-19 è consentita la frequenza dei corsi di formazione periodica anche facendo ricorso alla modalità e-learning, in misura non superiore a dieci ore (pari circa al 29% della durata del corso)”.

Si evidenzia, come precisato nella circolare della Direzione Generale per la Motorizzazione del 30.10.2020 prot. 30693, che la modalità e-learning prevede l’utilizzo di un computer desktop, di un laptop portatile o di uno smartphone e presuppone la fruizione di tali strumenti in ambienti in cui sia presente, necessariamente, una connessione internet, per cui la mancanza di connessione internet, a qualunque causa imputabile, non consente la partecipazione alle lezioni in modalità e-learning, e quindi “vale assenza.”
In sede di prima attuazione, l’erogazione delle dieci ore di corso periodico per la CQC, in modalità e-learning, può avvenire attraverso l’utilizzo di piattaforme webinar con le seguenti modalità, atte a garantire l’apprendimento e la partecipazione ad aule virtuali nonché l’apprendimento collaborativo attraverso le attività delle comunità virtuali di apprendimento.

Di seguito alcuni chiarimenti forniti su questioni tecniche-procedurali rispetto alle modalità di svolgimento dei corsi:

Calendario delle lezioni – La formazione con modalità e-learning non autorizza modifiche al calendario delle lezioni, come già comunicato ai competenti Uffici della Motorizzazione e ogni eventuale variazione deve essere comunicata nelle forme e con la tempistica già disciplinata dal DM 20 settembre 2013 e dalla circolare 19/11/2019 – Prot. n. 3567;

Accesso all’aula virtuale – Per l’accesso all’aula virtuale, attraverso la piattaforma webinar prescelta, il soggetto erogatore del corso genera con anticipo un link da inviare al più tardi un quarto d’ora prima dell’orario stabilito per l’inizio di ciascuna lezione giornaliera, a tutti gli allievi del corso e con PEC all’Ufficio della motorizzazione territorialmente competente. A quest’ultimo deve essere anche l’elenco degli allievi iscritti al corso e la modalità di partecipazione;

Rilevazione delle presenze degli allievi connessi tramite piattaforma – Nei cinque minuti successivi a ciascuna fase di acquisizione delle firme degli allievi presenti fisicamente in aula, nelle forme e con le tempistiche già previste dalle vigenti disposizioni, il docente procede all’appello degli allievi iscritti al corso, verifica l’eventuale loro presenza in aula on line e ne annota la presenza sul registro con l’indicazione tra parentesi della sigla “e-l” (e-learning). Entro e non oltre cinque minuti successivi al ventesimo (e non più quindicesimo) ed ultimo minuto utile per ciascuna rilevazione delle presenze/assenze, anche on line, il responsabile del corso trasmette all’UMC competente per territorio una conferma di inizio o ripresa delle lezioni e l’indicazione dei nominativi degli allievi assenti, utilizzando il modello di cui all’allegato 10 della circolare 19/11/2019 – prot. n. 35677, che deve essere trasmesso con posta elettronica, e farà fede la ricevuta di notifica;

Apprendimento collaborativo – Al fine di assicurare che il ricorso all’e-learning nei corsi di formazione periodica CQC garantisca l’apprendimento, negli ultimi dieci minuti precedenti la conclusione di ogni blocco di lezioni, il docente somministra agli allievi presenti in aula ed a quelli connessi da remoto, un questionario su argomenti relativi alla lezione appena esposta. Le schede di risposta anche dagli allievi connessi da remoto fanno prova della loro partecipazione effettiva alla lezione. In caso di mancata compilazione del questionario il responsabile del corso, entro cinque minuti dal termine di acquisizione delle firme degli allievi presenti in aula o di rilevazione della presenza di quelli connessi da remoto, con riferimento a coloro che non hanno riscontrato il questionario, procede nell’ordine:
– a modificarne sul registro l’annotazione della presenza sul blocco di ore precedente, in assenza;
– a comunicarne all’UMC, con PEC, tempestivamente l’assenza, a rettifica della comunicazione precedente.
Le schede compilate dagli allievi connessi da remoto devono essere stampate

Vigilanza – Viene disposta una verifica a campione, dall’Ufficio della motorizzazione territorialmente competente, accedendo in qualunque momento all’aula virtuale, attraverso il link comunicato dal soggetto erogatore del corso e ricevuto a mezzo PEC, per verificare il numero degli allievi connessi da remoto o presenti fisicamente alle lezioni frontali.

Per informazioni contattare:
Roberto Mazzardis – 0421 335501 roberto.mazzardis@artigianisandona.it