Sindacale

AUTOTRASPORTI – NOVITA’ DI INTERESSE PER LA FEDERAZIONE

29 Maggio 2023

INVESTIMENTI VEICOLI ECOLOGICI:

Confartigianato Trasporti informa che è stato pubblicato il D.M. 97 del 12/04/2023 che stanzia 25 milioni di euro per incentivare l’acquisto di mezzi ecologici e tecnologicamente avanzati così da rinnovare il parco veicoli, per le imprese di autotrasporto merci in regola con i requisiti di iscrizione al Registro Elettronico Nazionale (REN) e all’Albo degli autotrasportatori.

La dotazione finanziaria complessiva è così suddivisa:

  • 2,5 milioni per l’acquisto di automezzi ecologici nuovi, adibiti al trasporto merci di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 3,5 tonnellate;
  • 15 milioni per la rottamazione (con contestuale acquisizione);
  • 7,5 milioni per acquisizione di rimorchi o semi rimorchi adibiti al trasporto combinato ferroviario o dotati di ganci nave per il trasporto combinato marittimo.

Sono finanziabili le seguenti tipologie di investimenti

  • acquisto di veicoli diesel Euro 6 solo a fronte di una contestuale rottamazione di automezzi commerciali vecchi pari o superiore a 7 tonnellate (da un minimo di 7.000 euro a un massimo di 15.000 euro);
  • acquisto di veicoli commerciali leggeri Euro 6 step E ed Euro 6 E di massa complessiva a pieno carico pari o superiore alle 3,5 tonnellate fino a 7 tonnellate, con contestuale rottamazione dei veicoli della medesima tipologia (3.000 euro);
  • acquisto di veicoli a trazione alternativa ibridi, elettrici, CNG e LNG (da un minimo di 4.000 a un massimo di 24.000 euro, a cui si aggiungono 1.000 euro in caso di rottamazione contestuale di un mezzo obsoleto);
  • acquisto di rimorchi e semirimorchi adibiti al trasporto combinato ferroviario o marittimo;
  • acquisizione di rimorchi, semirimorchi e equipaggiamento per autoveicoli speciali superiori alle 7 tonnellate allestiti per trasporti ATP e sostituzione delle unità frigorifere/calorifere.

L’impresa di autotrasporto può presentare una sola domanda relativa a ciascun periodo e può comprendere diversi tipi d’investimento nel limite massimo finanziabile fissato complessivamente in 550.000 euro per azienda.

Si ricorda che sono incentivabili tutti gli acquisti di mezzi effettuati a partire dalla data 24 MAGGIO 2022.

L’Associazione, tramite il CTS Confartigianato, può assistere le Aziende per le domanda di agevolazione.


PROBLEMI CON LE MOTORIZZAZIONI:

IL MIT CONVOCA LE ASSOCIAZIONI

DI CATEGORIA IL 31 MAGGIO 2023

Confartigianato Trasporti comunica che il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha convocato le associazioni di categoria per mercoledì 31 maggio 2023 alle ore 12.00.

Confartigianato Trasporti da tempo lamenta le disfunzioni degli uffici periferici delle motorizzazioni civili e, in diverse occasioni negli incontri con i rappresentanti del Governo, ha avuto modo di rappresentare la grave situazione che si protrae ormai da troppo tempo – soprattutto in alcune aree del Paese – per l’effettuazione delle revisioni dei mezzi pesanti, anche alla luce delle nuove inefficaci disposizioni che avrebbero dovuto consentire l’affidamento del servizio alle officine private.

La riunione, pertanto, servirà per aprire un confronto serrato sulle problematiche della Motorizzazione, per individuare soluzioni concrete a vantaggio dell’utenza professionale, anche inerenti tipologie specifiche di trasporto come quello refrigerato, in cui gli autotrasportatori rischiano il blocco totale dell’attività a causa della mancanza di sedute per effettuare i collaudi ATP presso i CPA.


RIMBORSO PER CHI AVEVA PAGATO IL CONTRIBUTO A.R.T. DEL 2023

VITTORIA DELLE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA: ELIMINATA UNA TASSA INUTILE A CARICO DEGLI AUTOTRASPORTATORI

Confartigianato Trasporti informa che con dell’entrata in vigore del cosiddetto Decreto Lavoro sono state esonerate le imprese di autotrasporto, con fatturato superiore ai 5 milioni di euro, dal pagamento del contributo A.R.T. 2023 (l’Autorità di Regolazione dei Trasporti). La stessa ART ha inviato alle imprese che avevano adempiuto agli obblighi di dichiarazione e di contribuzione, le modalità per ottenere il rimborso di quanto versato alla data del 28 aprile scorso, termine di scadenza per effettuare il pagamento.

Nella comunicazione che A.R.T. sta inviando in questi giorni, tramite PEC, viene richiesto alle imprese interessate di entrare nella loro area riservata http://secure.autorita-trasporti.it e rettificare la dichiarazione presentata a suo tempo, indicando nella voce di esclusione E01 i ricavi relativi all’autotrasporto di cose per conto di terzi, oggetto di esonero dell’art.35 del Decreto Lavoro.

Una volta ripresentata la dichiarazione, inserita la causa di esclusione dal pagamento del contributo 2023 ed effettuate le opportune verifiche, A.R.T. provvederà al rimborso degli importi versati, maggiorati degli interessi legali. Gli importi saranno accreditati nei conti correnti corrispondenti ai codici IBAN indicati dalle imprese.

Per ulteriori informazioni: 
Roberto Mazzardis 

0421 335430 roberto.mazzardis@artigianisandona.it