Confartigianato
I Musei dell Artigianato
18 Marzo 2019
Immagine di Chiusura area LA MISSION Immagine di Chiusura area Immagine di Chiusura area Immagine di Chiusura area Immagine di Chiusura area Immagine di Chiusura area Immagine di Chiusura area
Sei in: Home »
BANDI - Incentivi per rinnovo parco veicoli

newsletter - 12/10/2018

news

logo

INCENTIVI AGLI INVESTIMENTI

A FAVORE DELLE IMPRESE DELL'AUTOTRASPORTO

per il rinnovo del parco veicoli

acquisto veicoli nuovi EURO 6, rimorchi e semirimorchi

CHI : Possono presentare domanda le imprese di autotrasporto di merci per conto di terzi, loro Consorzi e Cooperative, attive sul territorio italiano, regolarmente iscritte al Registro elettronico nazionale (R.E.N.) e all'Albo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi.
 

COSA : Sono incentivati il rinnovo e l'adeguamento tecnologico del parco veicolare e l'acquisizione di beni strumentali per il trasporto intermodale, anche tramite locazione finanziaria. Gli investimenti saranno ammessi SE AVVIATI DOPO IL 17/07/2018 ed ULTIMATI ENTRO IL 15/04/2019.

QUANTO : la dotazione per gli interventi è pari a 33,6 milioni di euro , così suddivisi:

a) 9,6 milioni di euro per l'acquisizione di automezzi industriali pesanti, nuovi di fabbrica, a trazione alternativa a metano CNG, gas naturale liquefatto LNG, ibrida (diesel/elettrico) ed elettrica (Full Electric) nonche' per l'acquisizione di dispositivi idonei ad operare la riconversione di autoveicoli per il trasporto merci a motorizzazione termica in veicoli a trazione elettrica.

Il contributo e' così determinato:

per ogni veicolo CNG e a motorizzazione ibrida:

  • euro 4.000 per veicoli da 3.5 a 7 tonnellate;
  • euro 8.000 per veicoli a trazione alternativa ibrida (diesel/elettrico) di massa pari o superiore alle 7 tonnellate ed inferiore alle 16 tonnellate;
  • euro 8.000 per veicoli a metano CGN di massa complessiva a pieno carico pari o superiore alle 7 tonnellate;
  • euro 20.000 per ogni veicolo di massa pari o superiore a 16 tonnellate;

per ogni veicolo elettrico:

  • euro 10.000 per veicoli di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 3,5 tonnellate fino a 7 tonnellate;
  • euro 20.000 per ogni veicolo elettrico superiore a 7 tonnellate;

per dispositivi idonei ad operare la riconversione di autoveicoli come veicoli elettrici:

  • 40 per cento dei costi ammissibili, comprensivi del dispositivo e dell'allestimento,
    con un massimo di 1.000 euro, per veicoli di massa complessiva pari a 3,5 tonnellate.

b) 9 milioni di euro per radiazione per rottamazione di veicoli pesanti di massa complessiva
a pieno carico  pari o superiore a 11,5 tonnellate, con contestuale acquisizione di veicoli nuovi
di fabbrica conformi alla normativa euro VI di massa complessiva a pieno carico pari o superiore
a 11,5 tonnellate.

 

Il contributo e' così determinato:

  • euro 5.000 per ogni veicolo di massa da 11,5 a 16 tonnellate;
  • euro 10.000 per ogni veicolo di massa pari o superiore a 16 tonnellate.

c) 14 milioni di euro per acquisizione di

 

- rimorchi e semirimorchi, nuovi di fabbrica, per il trasporto combinato ferroviario rispondenti
alla normativa UIC 596-5 e per il trasporto combinato marittimo dotati di ganci nave rispondenti
alla normativa IMO, dotati di dispositivi innovativi volti a conseguire maggiori standard di sicurezza
e di efficienza energetica;

 

- rimorchi e semirimorchi o equipaggiamenti per autoveicoli specifici superiori a 7 tonnellate allestiti
per trasporti in regime ATP, rispondenti a criteri avanzati di risparmio energetico e rispetto ambientale;

 

- sostituzione nei rimorchi o autoveicoli specifici superiori alle 7 tonnellate allestiti per il trasporto
da effettuarsi conformemente agli accordi sui trasporti nazionali e internazionali delle derrate
deteriorabili (ATP) mono o multi temperatura, delle unita' frigorifere/calorifere installate, ove non
rispondenti agli standard ambientali con unita' frigorifere/calorifere alimentate da motore conforme
alla fase V (STAGE V) del regolamento UE n. 2016/1628 o da unita' criogeniche autonome non
collegate al motore del veicolo trainante oppure da unita' elettriche funzionanti con alternatore
collegato al motore del veicolo trainante.

 

Il contributo e' così determinato:

  • nel limite del 10% del costo di acquisizione per le acquisizioni effettuate da medie imprese;
  • nel limite del 20% di tale costo per le piccole imprese;
    con un tetto massimo di euro 5.000 per veicolo

Le acquisizioni sono ammissibili qualora sostenute nell'ambito di un programma di investimenti
destinato a diversificare o ampliare i servizi offerti.

 

d) 1 milione di euro per l'acquisizione di gruppi d 8 casse mobili e 1 rimorchio o semirimorchio
porta casse, così da facilitare l'utilizzazione di differenti modalità di trasporto in combinazione
fra loro senza alcuna rottura di carico.

 

Il contributo e' così determinato:

  • euro 8.500 per l'acquisto dell'insieme di attrezzature.

Potranno essere richieste delle maggiorazioni del 10% del contributo richiesto dalle piccole
e medie imprese:

- per acquisti relativi ai punti a), b) e d) da parte di piccole e medie imprese;

- per acquisti effettuati da imprese aderenti ad una rete di imprese.

 

COME : La presentazione delle domande potranno essere presentate ENTRO IL TERMINE DEL
15 APRILE 2019
, direttamente online accedendo al sito https://www.ilportaledellautomobilista.it.

All’atto della presentazione della domanda si deve dimostrare l’avvenuto pagamento di
quanto immatricolato\acquistato con fatture quietanzate o, in caso di leasing, con il pagamento
fino all’ultimo canone alla data di invio della domanda stessa
.

Se, a causa dell'esaurimento delle risorse disponibili per ciascuna area, il numero delle imprese
ammesse al beneficio non consenta l'erogazione degli importi a ciascuna spettanti,  CI SARA'
UNA RIDUZIONE PROPORZIONALE DEI CONTRIBUTI RICHIESTI DALLE IMPRESE BENEFICIARIE.


SARA' POSSIBILE PRESENTARE UN'UNICA DOMANDA DI CONTRIBUTO, ANCHE PER PIU'
ACQUISTI
,
tuttavia l'importo massimo ammissibile degli investimenti per singola impresa non può
superare euro 750.000.

 

Per visionare i Decreti del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti n. 221 del 20 aprile 2018 e

n. 78 del 5 luglio 2018 clicca qui.
 

Per ulteriori chiarimenti contattare:

Roberto Mazzardis  - Tel. 0421 335430 - roberto.mazzardis@ artigianisandona.it

 

logo

 

news

 

 
Per richiedere ulteriori informazioni clicca qui
Ricerca nel Sito

Area Riservata

User
Password
Vetrine dx
vai a tutti gli appuntamenti associativi  in calendario
Invia direttamente una mail al Presidente ...
I percorsi formativi dell'associazione
Visita le vetrine delle aziende associate ...
Vuoi trovare un'azienda per le tue necessitą ...
Le nostre attivitą, eventi, convegni ...
Per accedere all'archivio di Confartigianato Informa...
convenzione polizza auto per gli associati
Qualitą
COFIDI
eFare
Nuovo servizio in materia di ambiente e sicurezza
ultimo numero pubblicato periodico associazione
Il Mostro della Laguna
Assicurazioni Galesso
Agenda Metropolitana
Galesso & P.  Assicurazioni Galesso & P. Assicurazioni
Assistenza sanitaria Assistenza sanitaria
Tutte le Convenzioni
Data di Ultima Modifica: 18-03-2019 Powered by Q-web S.r.l.
Associazione Artigiani, Piccole e Medie Imprese del Mandamento di San Doną di Piave
P.IVA 02723740276 - C.F. 84002190274 - R.E.A. VE 29536
Via Perugia, 2 - 30027 San Doną di Piave - VE -Tel. 0421.3351 - E-mail: info@artigianisandona.it
Torre Di Mosto Eraclea Jesolo Ceggia Noventa di Piave Fossalta di Piave Musile di Piave San Doną di Piave Meolo Quarto d'Altino Torre Di Mosto Eraclea Jesolo San Doną di Piave Quarto d'Altino